l TERPENI: UNA GRANDE PROMESSA TERAPEUTICA

l TERPENI: UNA GRANDE PROMESSA TERAPEUTICA

  • 92 Views
  • |

Un numero crescente di persone sta scoprendo le straordinarie doti dei cannabinoidi, ma c’è un altro componente della cannabis con soddisfacente valore medicinale i terpeni.

Secreti dalle stesse ghiandole resinose della pianta di Cannabis come il THC, il CBD e gli altri cannabinoidi, i terpeni  sono oli pungenti che conferiscono alle piante e ai fiori di cannabis profumi e sapori distintivi, tra cui agrumi, bacche, menta e pino. Più di un centinaio di terpeni diversi sono stati identificati nella pianta di cannabis.

Come altre piante e fiori dall’odore intenso, la pianta di cannabis ha sviluppato terpeni per scopi adattivi come respingere i predatori (parassiti ed erbivori), attirare gli impollinatori e proteggersi dalle infezioni e dai raggi UV.

I terpeni contenuti nella lavanda come in altre piante sono stati utilizzati in aromaterapia per decenni. Più recentemente, tuttavia, i ricercatori hanno scoperto che queste molecole, che si legano ai recettori del corpo nello stesso modo in cui agiscono i cannabinoidi, possono migliorare gli effetti terapeutici complessivi della cannabis.

I cannabinoidi e i terpeni hanno ciascuno un valore medicinale da soli e, quando i composti sono combinati, possono fornire un potente pugno terapeutico. Questo è chiamato effetto entourage.

I ricercatori stanno facendo progressi nel combinare vari cannabinoidi e terpeni per trattare molte condizioni, che vanno dall’acne (CBD con limonene, linalolo e pinene) ai disturbi da ansia sociale (CBD con limonene e linalolo).

Le ricerche rivelano che i terpeni determinano anche la quantità di THC che passa attraverso la barriera emato-encefalica. Ciò significa che i terpeni potrebbero essere utilizzati per inibire gli effetti psicoattivi del THC e aumentare efficacemente il suo valore terapeutico come trattamento per il dolore, l’infiammazione, la depressione, l’epilessia, l’ansia e altre condizioni.

I terpeni possono anche influenzare i neurotrasmettitori nel cervello, influenzando la produzione e la distruzione di dopamina e serotonina.

Ecco una panoramica di quattro dei terpeni più comuni:

Il mircene è il terpene più comune nei ceppi di Cannabis. Ha un odore molto simile ai chiodi di garofano e si trova in alti livelli in varietà come Pure Kush e White Widow. Si pensa che combatta dolori muscolari, dolore, insonnia e depressione. Questo terpene può anche essere trovato nel mango.

Linalool , che ha un odore floreale, si trova in quantità elevate in G13 e LA Confidential. È usato per trattare l’ansia, i disturbi convulsivi, l’acne e la depressione. Questo terpene, che è stato usato anche come ausilio per dormire, può essere trovato anche in lavanda.

Il Caryophyllen odora di pepe, chiodi di garofano e legno. È usato per trattare l’artrite, le ulcere, i disordini autoimmuni e vari problemi gastrointestinali. Può essere trovato in quantità elevate, oltre alla Cannabis, nel pepe nero.

Il Limonene ha un profumo di agrumi e si pensa che sia un trattamento efficace per l’infiammazione, le infezioni batteriche e la depressione.

La ricerca sui terpeni è ancora agli inizi e sono necessari ulteriori studi per determinare esattamente in che modo i diversi terpeni possono essere usati, da soli o in combinazione con i cannabinoidi, per curare disturbi specifici. Finora i risultati sono stati promettenti e c’è entusiasmo per questa nuova frontiera della cannabis.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *